Articoli

LA CUCINA TRADIZIONALE MESSICANA (PARADIGMA DI “MICHOACAN”), PATRIMONIO CULTURALE IMMATERIALE DELL’ UMANITÀ (UNESCO).
Nel 2010, la cucina tradizionale messicana (paradigma di “Michoacán”), è stata iscritta nella lista dei patrimoni culturali immateriali dell’ umanità. Al momento sono 213 i componenti di questa lista, tra i quali 7 sono di origine messicana: (1) il “Mariachi”, musica di corde, canto e trombe;(2) la cucina tradizionale messicana, cultura comunitaria, ancestrale e viva – il paradigma di “Michoacán”; (3) La “pirekua”, canto tradizionale dei “purépechas”,(4) I “parachicos” nella festa tradizionale di gennaio a “Chiapa de Corzo”; (5) La cerimonia rituale dei “Voladores”; (6) i luoghi di memoria e tradizioni vivi degli “otomí-chichimecas de Tolimán”: la “Peña de Bernal”, custode di un territorio sacro; (7) le feste indigene dedicate ai morti. (unesco.org).


Nel sito della UNESCO si legge quanto segue: “La cucina tradizionale messicana è un modello culturale completo che comprende attività agrarie, rituali, conoscenza antica, tecniche culinarie, abitudini e modi di comportamento comunitari ancestrali. Questo è stato possibile grazie alla partecipazione della collettività a tutta la catena alimentare tradizionale; dalla semina alla raccolta e fino alla preparazione culinaria e degustazione delle pietanze. Gli elementi basici del sistema sono: il mais, i fagioli e il peperoncino; metodi di coltivazione unici nel suo genere, come la “milpa”(coltivazione per rotazione del mais e altre piante, con sarchiatura e bruciatura della terra) e la “chinampa” (isola artificiale di coltivazione nelle zone lacustri); procedimenti di preparazione culinaria come la “nixtamalización” (sbucciatura del mais con acqua di calce per aumentare il valore nutritivo) e utensili speciali come “metates” e mortai di pietra. Ai prodotti alimentari basici si aggiungono ingredienti autoctoni come “tomates” (pomodori) di diverse varietà, zucche, avocadi, cacao e vaniglia. L’arte culinaria messicana è molto elaborata e ricca di simboli: le “tortillas” e i “tamales” consumati giornalmente fanno anche parte delle offerte fatte il giorno dei morti “Día de muertos”. Nello stato di “Michoacán” e in tutto il Messico si possono trovare dei gruppi di cuoche e altre persone che praticano le tradizioni culinarie e che si dedicano al miglioramento delle coltivazioni e della cucina tradizionale. Le loro conoscenze e tecniche sono una espressione dell’ identità a livello nazionale, regionale e locale. Gli sforzi realizzati a “Michoacán” per preservare la cucina tradizionale accentuano l’importanza che questa ha come mezzo di sviluppo sostenibile.”

http://www.unesco.org/culture/ich/index.php?lg=es&pg=00011&RL=00400

 

One thought on “Articoli

  1. MARTHA YADIRA MARTÍNEZ DÍAZ 13 gennaio 2015 alle 22:01 Reply

    Muy valiosa información, gracias por compartirla…. una razón más para sentir orgullo de nuestras tradiciones, costumbres…. pero sobretodo de nuestro MÉXICO.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: